[più o meno]

«…Non intendo dire che la gioia è una compensazione della perdita, ma che ciascuna, la gioia come la perdita, esiste di per sé e dev’essere riconosciuta per quel che è. […] La nostra esperienza è frammentaria. Le sue parti non quadrano. Non rientrano neanche nello stesso calcolo. A volte stentiamo a credere che siano parte di un’unica cosa. Tutto ci appare assurdo finché non capiamo che l’esperienza non si accumula come il denaro, o i ricordi, o come gli anni e gli acciacchi.»

(Marilynne Robinson, Lila)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...