[bricoleur]

«Immaginiamoci il lavoro onirico come l’attività non già di un censore, bensì di un bricoleur. […] Il bricoleur onirico è uno che sa fare un po’ di tutto, che prende i rottami e gli scarti della giornata e si diverte a ritagliare e a incollare e con roba residuale costruisce un collage. Le dita che danno forma al sogno, mentre distruggono il senso originale di quei residui, contemporaneamente li conformano secondo un senso nuovo in un nuovo contesto. Se il sogno esprime l’Es, come ha detto Freud, allora esso è al servizio dei due principi dell’Es, amore e morte. La morte è il robivecchi, che smantella il mondo alla ricerca di pezzi di ricambio, separa e distrugge le connessioni (…) che poi l’amore (per portare avanti la metafora di Freud) fonde in nuove unità. L’immaginazione, di notte, estrae certi eventi dalla vita e il bricoleur al servizio dell’istinto di morte rovista e fruga tra di essi in cerca di residui diurni, trasferendo sempre nuovi cascami empirici del mondo personale dalla vita alla psiche in nome del suo amore.» (James Hillman, Il sogno e il mondo infero)

Annunci

3 pensieri su “[bricoleur]

  1. Io lo temo, questo bricoleur al servizio dell'istinto di morte: è raffinatissimo. Trasforma le spine in corone, capaci di cingere e costringere la vita psichica. Svegliarsi piangendo piega a rovescio tutta la giornata…

    (e se lo mandassimo in ferie, per un po'?)

    Mi piace

  2. In questi casi si sfodera il "libro dei sogni" di mia zia buonanima, che aveva un'interpretazione meravigliosa anche per le cose più truculente :)
    (Non è facile, a volte, ma ogni sogno può essere "rivisto" in chiave poetica. E la poesia è cosa che ti (ri)guarda in prima persona sì ma anche no.)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...