[annodata]

«…due bandiere dritte in faccia al sole…»
(A. Venditti)

…E in fondo, due bandiere rosse. Due semplici drappi, bandiere di nessuno, e per questo di tutti. Di quando bastava annodare un lembo su un ramo o sullo steccato ed era festa o era protesta, era luogo sacro.
Sopra c’erano anche gli stendardi, fili dorati di nomi e spighe e ferri di mestieri – le identità, noi e voi – ma sotto sotto si sono salvati due drappi rossi con il solo segno del nodo.

5 pensieri su “[annodata]

  1. Questa volta pura "autobiografia": le vecchie bandiere, dopo vent'anni, quando non ci speravo più, le ho ritrovate.
    Tutta una vita di idiosincrasia verso le bandiere. Le cose che sventolano identità. Mi sono riconciliata con un nodo rosso.

    Mi piace

  2. Mia zia buonanima avrebbe detto che solo le tele resistenti possono diventare stanche.
    E il filo diritto delle bandiere, direbbe qualcun altro, è l'appartenenza (il rovescio, ahimè, la sbandierata identità).

     

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...