[del superfluo]

“Certi testi sono bassorilievi con gli incavi coperti di sabbia”.
Mi è venuto in mente alle 8 e 30, in ritardo al lavoro, attraversando le pozzanghere delle strisce pedonali. Che ci vuoi fa’, la saggezza m’investe per strada, dovrei prestare più attenzione.
Certo, ha più efficacia dire che il racconto «richiede un continuo prestito di passaggi sottaciuti».
Ma entrambi stiamo dicendo che bellezza e forza di un testo dipendono dalla nostra capacità di “allontanare un nugolo di parole che ti tentano vogliose di protagonismo”.
Ripensando, però, dovrei sostituire quella sabbia con la polvere che io immagino sempre inerme. Nella sabbia delle insenature di rocce, l’immaginazione cresce vigorose piante.

Annunci

3 pensieri su “[del superfluo]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...