[accanto a lei]

La fanciulla incontrò il principe in una giornata grigia.
– Resterò accanto a te – egli le disse e così fece.
Il principe la portò in un castello dove non le sarebbe mancato niente. C’era di che saziare il corpo e la mente, circondati da ogni bellezza che nel tempo e nel mondo gli uomini avessero creato. E la sera, il principe le leggeva le parole più belle che gli uomini avessero mai pensato, fino a che il sonno non la prendeva con sé.
Sognava di raccontare al principe come sarebbe stata la loro vita in una casa fatta con le loro mani… E ogni mattina apriva gli occhi su un cielo sempre più grigio, e nel grigio riflesso dai suoi occhi il principe non poté più specchiarsi come amava fare. Allora le disse ancora:
– Voglio restare accanto a te. – E restò accanto a lei.
Ed è così che la fanciulla rimase sempre più sola e si trasferì nella casa fatta con i suoi sogni.

(all’amica C.E., 13 giugno 2000)
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...