A.D. 1975

«Che io sia maledetto se un giorno dovessi dimenticar quegli uomini e quelle donne a cui devo la vita….»
(Moni Ovadia)
E io non voglio dimenticare questa frase.
Nella fotografia ci sono alcuni ragazzi; lei, la “più vecchia”, non ha ancora 18 anni, ha appena finito il terzo (penultimo) anno di liceo. Un signore, dirigente di un’organizzazione chiamata – e brutalmente tradotta – “Fronte patriottico”, l’ha sentita cantare e l’ha invitata ad un campo molto particolare.
Ragazzi di una classe di una qualsiasi scuola di città o di provincia – per dire: non classi di “eletti”, (ma forse poi lo sono…) – partono, zaino in spalla, sui sentieri del Parco Nazionale dei monti Pilis, nell’ansa del Danubio. Sono accompagnati dai loro insegnanti e dall’incaricato del Parco. Col fare della sera arrivano al campo dove resteranno fermi due notti, circa. Li attende un terzetto di “ospiti” particolari. Scrittori, poeti, giornalisti, storici, sportivi, attori, biologi, astronomi, ingegneri… insomma rappresentanti dello scibile umano. Alla fine della settimana, dopo varie tappe, avranno attraversato uno spicchio di territorio – cioè ambiente naturale con la sua storia e il suo presente – inserito in un macrocosmo di saperi. Avranno cucinato, badato a se stessi, avranno giocato e conversato e creato…
Si chiamavano “campi pellegrini” o “viandanti” che dirsi voglia. Era bella questa idea di attraversamento consapevole.
La ragazza al centro della fotografia è lì per “far cantare” i ragazzini, per parlare loro della cultura tradizionale dei paesi toccati dal percorso. In quel momento forse sta ascoltando il poeta Miklós Apáti, altro “ospite stanziale”, allora trentatreenne (età di Cristo, come lui amava ricordare).
Dimenticavo: era tutto gratuito. Nessuno prendeva un centesimo per il lavoro svolto, nessuno pagava niente per il soggiorno (oltre le spese vive come il biglietto del treno o il cibo).
Mi è venuto d’istinto raccontarlo in terza persona. Eppure non avevo in animo di prendere le distanze, da quel “lei”, da quei “loro”. Da noi.
(Incontri di OraSesta, 27 giugno 2007)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...