La colf di paese di Est

Cara Signorina Di Soda (se ho capito bene il cognome),
Lei è gentile assai chiedere a una colf di paese di est se vuole scrivere i suoi pensieri così lo fa leggere agli amici suoi.
Anche la signora che faccio la colf mi dice tante volte “leggi e scrivi così fai esercizio e dopo poco tempo parli come italiani”.
Io pensato che amica mia che studiato italiano se faceva esame che parlava come italiani prendeva brutto voto. Ma non ho detto.
Io sicuramente sbaglio perché penso a quello che dice parola non come italiani che hanno abitudini di usare parola ma la signora dice che è cosa complicata assai e non è come spogliare carciofo. Dice cose così la signora che faccio la colf ma forse solo per fare capire a me. Per fare bene le cose, quantunque, io guardo televisione quando spolvero libri.
Ora dico una cosa strana sentita molte le volte.
La signorina di telegiornale ha detto, dice, “cittadini extra comunità ospiti in Italia con permesso di soggiornare”.
Allora io mi sono seduta guardare telegiornale e chiesto a signora di portarmi bicchiere con acqua ma lei mi guardava con occhi strabuzzi, non so se dite così. E allora io ho detto che sono ospite e non devo più lavorare. E signora mi spiegava che no, io sono una lavoratrice, dice, io lavoro lei paga. E mi sembra giusto così. Io lavoro lei paga, anche ferie e anche ore extra ordinarie.
Quando spolvero libri trovo anche pizzetti di carta che io per fare le cose bene fatte voglio mettere al posto loro. Ma la signora ha detto “non devi fare più perché tu capisci solo parole scritte ma non capisci senso così che sbagli”.
Va bene, è capitato una volta. Ho trovato biglietto dove la signora aveva copiato frasi:
Operai e contadini, uno dei vostri più grandi difensori, Carlo Marx, vi gridava: “Proletari di tutti i paesi, unitevi!” Al suo fatidico grido, rispondiamo, oggi, con quest’altro non meno inspirato e necessario “Proletari di tutti i paesi, istruitevi.”
E allora io ho preso biglietto e ho messo sopra giornali con titolo rosso ma la signora mi diceva che non era cosa di questo tempo e lo ha messo dentro libro vecchio di una signora di nome Carmela Baricelli e di faccia brutta assai e pure ha studiato all’università cento anni fa che non si usava tanto.
Per dire, signorina Di Soda, che non è facile capire vostra lingua, ben anche leggendo e guardando televisione, per una colf di paese di est – che la signora dice non è uguale a donna di oriente perché non conta che noi anche inventiamo storie per sopra vivere (sopra di cosa? non so).
Affettuosamente saluta
la colf
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...